Pro Loco di Casal Cermelli

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Prima pagina Casal Cermelli Forse non tutti sanno
Forse non tutti sanno che....

L'annessione di Portanova

Il comune di Alessandria nel 1927 decise di alienare Mantovana, Castelferro, Portanova e Retorto proponendoli all’amministrazione di Casal Cermelli che, su consiglio del Prof. Luigi Franzini, decise di annettere esclusivamente Portanova. Gli abitanti dell’attuale frazione furono così chiamati ad esprimersi con una specie di referendum conosciuto dai vecchi Casalcermellesi “cmé u referendum dir barlòndri”. Solo nel 1929 però Portanova venne effettivamente annessa al territorio comunale di Casal Cermelli.

 

L’Asilu vég

Nel 1907 l’lng. Giovanni Franzini destinò una cospicua parte del suo patrimonio al Cottolengo permettendo l’apertura di un asilo, un ricovero per anziani e una farmacia gestiti, dalle suore, che in precedenza gestivano “l’Asilu vég” in via Gerbida.

 

La strada Casal Cermelli - Retorto

Nei primi anni del  1800 fu creato il collegamento tra Casal Cermelli e Retorto. Attraversando e smembrando la C.na Merlana ha creato l’attuale assetto urbanistico di Portanova. Il vecchio tracciato invece passava nella C.na Merlanetta, raggiungeva la C.na Merlana, si collegava a Portanova Vecchia con la strada sotto riva e quindi proseguiva per Retorto attraverso una strada che costeggiava il t. Orba.

 

Il castello dei Cermelli

Il castello dei Cermelli, occupante il sito dell’odierna P.za Marconi, fu definitivamente abbattuto nel 1860, stessa sorte fu riservata al maestoso olmo ultrasecolare utilizzato per l’affissione dei bandi e per le comunicazioni alla popolazione.

 


Pagina 2 di 2
Banner

Forse non tutti sanno che....