Previsioni Meteo
Domenica 06 Febbraio 2011 09:40
Stampa

Non faceva parte della nostra storia paesana, che Casal Cermelli fosse suddiviso in rioni. Il nostro paese non ha mai avuto tradizioni di questo tipo, un po’ perché l’abitato non è di grandi dimensioni e un po’ perché si, abbiamo due chiese ma sono ubicate nella stessa posizione per cui non possono separare il paese  come avviene ad esempio per la vicina Castellazzo Bormida.  Fatto sta che una decina di anni fa a qualcuno venne in mente di ravvivare il solito trantran quotidiano di un paese, che stava morendo all’ombra del vicino capoluogo e si inventò di dividere il paese in “RIONI”. Visto e considerato che non abbiamo mai avuto tradizioni storiche riguardo a

quartieri o rioni, dopo una breve riunione tra alcuni concittadini si pensò di tracciare due linee immaginarie separando il paese di Casal Cermelli in quattro porzioni delimitate della vie principali del paese,  via Cavour, via dei Martiri e via Gerbida sulla linea a da Sud verso Nord, mentre via Roma, via Orba e via Frugarolo da Est verso Ovest. Per distinguere i rioni l’uno dall’altro furono assegnati dei colori: Giallo per tutti quelli compresi alla sinistra di via Cavour e a destra di via Frugarolo ai quali in ricordo di una zona denominata “Cavala” posta alla fine di via Cavour venne assegnato il nome di “CAVALLA GIALLA”. Il Blu distingueva gli abitanti a destra di via Cavour e a sinistra delle vie Orba e Roma e non si sa bene per quale motivo venne loro dato il nome dei “FALCHI BLU”.

 

Il Bianco che distingueva gli abitanti tra via Roma, Orba, dei martiri e Gerbida che persero il nome irreale delle “MOSCHE BIANCHE”. In ultimo il Rosso, per tutti quelli a sinistra di via Frugarolo ed a destra delle vie dei Martiri e Gerbida, zona nella quale sono compresi tutti e tre i cantieri per l’estrazione della ghiaia e visto che per questo tipo di lavoro si utilizzano anche i bulldozer ecco che ti spunta fuori il nome delle “RUSPE ROSSE” . Questo fu l’inizio dei rioni e dei conseguenti giochi che si svolgono tutti gli anni a Casal Cermelli. Ma dopo qualche tempo ci si accorse di aver dimenticato qualcosa, si erano rimasti fuori dai giochi gli amici di Portanova che riparando all’errore fatto fu assegnato il colore Verde e considerando che nella zona esiste una coltivazione intensiva della rapa rossa “biarava” si chiamarono con l’improbabile nome di “RAPE VERDI”. Ora il quadro è completo i cinque rioni si sfidano puntualmente in gare sportive, culinarie, di bravura eccetera a tener viva questa manifestazione è Riccardo MALFATTI presidente della Polisportiva di Casal Cermelli, che abitando alla cascina Torre in comune di Frugarolo è imparziale pur essendo casalcermellese d.o.c.