Pro Loco di Casal Cermelli

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Prima pagina Gli albori
Gli albori del ciclismo a Casal Cermelli

Gli albori

E-mail Stampa

Il ciclismo, nato a CASAL CERMELLI nel 1900 con i fratelli Giuseppe, Eugenio ed Emilio NIZZO, vanta rispettabili tradizioni che, ripercorrendo le tappe sin qui svolte nel corso dei decenni scorsi, hanno portato alla ribalta delle cronache anche nazionali alcuni nostri compaesani. Ricordando ciò che i vecchi ci hanno raccontato, si potrebbe partire proprio dai primi del '900 dove, oltre ai sopra citati fratelli NIZZO, gareggiò con buoni risultati, vincendo tra l'altro una delle prime corse organizzate in Paese, anche Michele RONZA; venne poi la volta di Carlo NIZZO (nipote), Gioacchino SCOLASTICO seguiti poi da Emilio BARCO corridore da pista e sprinter di notevoli qualità e di G. Battista CERMELLI (Desideri), più stradista del precedente.


 

I PIONIERI:

dardano_nizzo
dardano_nizzo
lino-gugliermer...
lino-gugliermero
lino_gugliermer...
lino_gugliermero
zio-2
zio-2
zio_3
zio_3

Encomiabile per l'attaccamento e per la sua condizione fisica, merita sicuramente note di rilievo Stefano ORSINI che "mutilato di guerra" ad una gamba, percorse per ben due anni consecutivi nel 1927 e nel 1928 il giro d'Italia nel tracciato integrale coperto dai professionisti e nello stesso giorno. Negli anni 1930 - 1935 si proposero, con alterne fortune, Gioacchino SAMBUELLI, G. Battista TESTA, Pietro Giacinto SCOGLIA (Ciantēii). Nino PRATI e Carlo BRUNO (detto "iŗ furné"). Incombette poi il periodo bellico che costrinse, loro malgrado, gli appassionali di ciclismo a praticare non più uno sport con finalità agonistiche ma turistiche anche se di lunga gittata. Ricordiamo per dovere di cronaca Mario NIZZO, Eugenio DARDANO ed il cugino Armando , Giovanni CERMELLI, Mario CERMELLI e dopo qualche tempo Mario ORSINI.


 
Banner

Forse non tutti sanno che....