Pro Loco di Casal Cermelli

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Prima pagina Gli anni '70
E-mail Stampa

Erano i primi degli anni '70 quando si proposero all'attenzione delle cronache tre giovanissimi Carlo DISCALZI ed i cugini Franco ed Antonello MANTELLI, arrivati sino al ciclismo DILETTANTISTICO con risultati che specie per quanto riguarda DISCALZI, ci fecero credere che fosse venuto fuori l'elemento che potesse rinverdire i passali trascorsi.

Allenamento ad ...
Allenamento ad Arenzano
Antonello e Piero Mantelli, il cugino Franco Mantelli e Carlo Discalzi alle porte di Arenzano negli anni '70 durante la pausa di un allenamento. Piero seguiva i ragazzi con la Vespa per curare il loro allenamento.


Passato l'entusiasmo per questi giovani, non si spense comunque in paese la passione per il ciclismo e fu proprio negli anni '70 che, merito di alcune persone appassionate di ciclismo, nacque il GRUPPO SPORTIVO CASAL CERMELLI. Dapprima il movimento era per lo più finalizzato a far gruppo tra appassionati per uscite domenicali e infrasettimanali ma si sa che poi alla lunga in un GRUPPO emerge lo "spirito competitivo" ed ecco che si arrivò così all'organizzazione di gare agonistiche AMATORIALI che, per importanza, vengono ancora ricordate ai giorni nostri.

 


SOLVEA
SOLVEA
La squadra della SOLVEA capitanata da Albino BRUNELLO
Albino BRUNELLO...
Albino BRUNELLO: capitano della SOLVEA


Il G.S. CASAL CERMELLI schierò ai nastri di partenza di diverse gare Domenico BOCCASSI, Giancarlo CERMELLI jr. Pepi CERMELLI e Renato BOSCARIOL , Lorenzo GRATTAROLA tutti ragazzi che oltre a misurarsi in corsa, trasformavano in corse anche i più semplici allenamenti. Facevano parte di quel GRUPPO altri esperti pedalatori quali Giovanni GUGLIERMERO, Dante CERMELLI,  Nicolino GAMBETTA, Osvaldo MALFATTI, Romano CASTELLI e Pino NIZZO (una ne facevano e...... 100 ne pensavano) Enzo MIGLIAZZI. C'era anche una rilevante presenza femminile ma soprattutto Giancarlo CERMELLI senior che magari non verrà ricordato come "gran pedalatore" ma di certo imbattibile per quanto riguarda l'attività organizzativa ....... le burle e i trabocchetti che per alcuni ebbero l'effetto di fare appendere "la bici al chiodo". Anche qui però, dopo diverse stagioni di attività gli impegni dei singoli, la vita che cambia ci si sposa le priorità cambiano ed il gruppo si diradò, portano ad una pausa dell'attività tra il 1986 ed il 1990).In questi anni la bandiera agonistica del G.S. Casal Cermelli fu tenuta alta dai fratelli Albino e Armido BRUNELLO.  Albino soprattutto si dedicò al ciclismo agonistico sia come partecipante attivo che come organizzatore con buoni risultati. Trascinò dietro a sé anche Gianfranco CERMELLI che per diversi anni si propose, con risultati alterni, come unico esponente del nostro paese affiancato poi da Virgilio VERZA, prima ottimo calciatore, poi appassionato praticante dello sport delle due ruote.


 

Arenzano
Arenzano
A sinistra: Discalzi ed i  cugini Mantelli prima di un allenamento. In secondo piano si intravvede Gianfranco Cermelli che più avanti diede buoni risultati nella categoria "Amatori". A destra il tesserino di Carlo Discalzi, vincitore del campionato provinciale Giochi della Gioventù del 1972. Questo a destra è il tesserino agonistico di Antonello Mantelli classe 1958 una delle promesse del ciclismo giovanile di Casal Cermelli dei primi anni 70. La società sportiva era l'AMPI SPORT di Valenza.
Tesserino Mante...
Tesserino Mantelli
Portanova Parte...
Portanova Partenza
Lorenzo Grattarola, alla fine degli anni 70. Lo vediamo a destra in fuga durante la corsa del ferragosto di Casal Cermelli. A sinistra alla partenza della corsa disputata in occasione della festa Patronale di Portanova. Si riconoscono anche Brunello Albino, Gianfranco Cermelli e Italo

Grattarola Lore...
Grattarola Lorenzo
Relax dopo la c...
Relax dopo la corsa
Sul Pordoi
Sul Pordoi
Discalzi Carlo
Discalzi Carlo
Relax dopo la corsa. Albino BRUNELLO e la squadra sul Pordoj Carlo DISCALZI
 
Banner

Forse non tutti sanno che....